FLL Italia Logo

Cos'é FLL

FIRST® LEGO® League (FLL) è un concorso mondiale per qualificazioni successive di scienza e robotica tra squadre di ragazzi dai 9 ai 16 anni (dalla quarta elementare alla seconda superiore, non obbligatoriamente della stessa classe o istituto) che progettano, costruiscono e programmano robot autonomi, applicandoli a problemi reali di grande interesse generale, ecologico, economico, sociale, per cercare soluzioni innovative. La competizione richiede ai suoi partecipanti di effettuare una ricerca con tutti i criteri caratteristici del protocollo scientifico su una problematica attuale. Dunque FLL non è solo robotica. Oltre ad appassionarsi alla scienza divertendosi, i ragazzi acquisiscono conoscenze e competenze utili al loro futuro lavorativo e si avvicinano in modo concreto a potenziali carriere in ambito sociale, scientifico e ingegneristico. La sfida è uguale in tutto il mondo.
FIRST® LEGO® League nasce dalla collaborazione tra LEGO® e FIRST® (acronimo dell'Associazione americana For Inspiration and Recognition of Science and Technology, ovvero 'Per l'ispirazione e la valorizzazione di Scienza e Tecnologia'). Per mettere sullo stesso piano concorrenti di età differenti, i promotori della competizione hanno pensato di proporre a tutti i partecipanti l’uso esclusivo dei materiali LEGO Mindstorms per la realizzazione dei robot. Attualmente sono coinvolte 70 nazioni distribuite sui 5 continenti, le qualificazioni partono dalla fase regionale per proseguire in quella nazionale che fornisce l’accesso alle manifestazioni internazionali continentali e mondiali. La Fondazione Museo Civico di Rovereto è stata designata dal 2012 come responsabile per le competizioni a livello italiano.


Come funziona la FIRST® LEGO® League

FIRST® LEGO® League coniuga una fase di ricerca ed esposizione ad una gara vera e propria di robotica. Ciò costituisce una peculiarità che la differenzia dai concorsi scientifici già presenti sul territorio nazionale ed europeo e dalle competizioni internazionali di robotica pura. L’evento si divide in 4 prove distinte ognuna delle quali ha uguale peso sul risultato finale:

Gara di robotica - la più spettacolare, infatti si svolge all’interno di un palazzetto o comunque di uno spazio adibito all’accoglienza del grande pubblico. In quest’area è possibile esporre banner degli sponsor e avere a disposizione uno stand espositivo. Onde permettere al grande pubblico di seguirla vengono effettuate riprese in diretta delle fasi della gara trasmesse in tempo reale sia su un maxischermo che in streaming via internet. Le squadre dovranno realizzare e programmare, con materiale esclusivamente della LEGO®, un robot autonomo che realizzi il maggior numero delle missioni presenti sul tavolo di gara in 2,5 minuti. Il percorso di gara con le missioni viene fornito ai concorrenti almeno 2 mesi prima all'atto dell'iscrizione in modo che questi possano testare le soluzioni adottate con largo anticipo e scegliere la strategia di gara adeguata. Il percorso rimane sempre uguale dalla fase regionale alla finale mondiale.

Progetto Tecnico - Documentazione e presentazione delle soluzioni robotiche adottate a una giuria di esperti: si svolge in una saletta accessibile a un pubblico limitato, il team presenta con la modalità che preferisce le soluzioni robotiche adottate per risolvere alcune missioni rispondendo ai quesiti dei giurati ed effettuando dimostrazioni del funzionamento del robot.

Progetto Scientifico - Realizzazione e presentazione di una ricerca scientifica sulla tematica assegnata: svolge in una saletta accessibile a un pubblico limitato, in questa fase i concorrenti sono liberi di utilizzare tutti gli strumenti che preferiscono per effettuare una ricerca da documentare e presentare durante la gara a una giuria di esperti. Il tema è molto ampio (quest'anno riguarda l’innovazione nell’istruzione dei futuri cittadini globali) e si presta ad approfondimenti di vario genere. Nel caso in cui la giuria ritenesse di alto valore uno o più progetti scientifici, avrebbe mandato di proporli alla FIRST® per concorrere al Global Innovation Award, che prevede, oltre a un riconoscimento pecuniario, risonanza a livello accademico e politico (la squadra vincitrice del premio 2012 è stata ricevuta alla Casa Bianca), talvolta anche la possibilità di veder brevettato il proprio prodotto.

Core Values - Valutazione del team e delle sue dinamiche: costituisce un elemento di novità assoluta rispetto a tutte le altre competizioni. Si svolge all’interno di una saletta ad accesso limitato in cui alcuni esperti nella dinamica di gruppo valutano i comportamenti del team nella soluzione di problemi e li intervistano per comprenedere la gestione dei rapporti interni, con gli educatori e con i concorrenti. I giudizi acquisiti in questa fase vengono intergrati dall’esame dei comportamenti sul campo di gara e negli stand (accoglienza, collaborazione, comunicazione...)


Ai fini della qualificazione ogni prova ha lo stesso peso, risulterà quindi tra i qualificati il team che avrà ben figurato nelle 4 prove.


Per saperne di più su svolgimento gara e valutazione squadre clicca qui.


Istituto referente per l'Italia: Fondazione Museo Civico di Rovereto.